PROMETEOInforma N.30 - Dicembre 2016È online la nostra pubblicazione semestrale con il suo ricco contenuto, PROMETEOInforma N.32 – Dicembre 2018.

L’editoriale del Prof. Vincenzo Mazzaferro apre il numero. “Le parole giuste”

“Oggi non è cambiato l’atteggiamento del medico e del ricercatore ma il contesto che sta intorno al suo lavoro è cambiato, come la percezione sempre più soggettiva dei suoi risultati. A dispetto del prudente avanzare di chi è stato mandato in avanscoperta nel territorio nemico, il meccanismo della comunicazione sul suo avanzare ha iniziato a seguire un atteggiamento opposto, fatto di un continuo flusso di informazioni gonfiate e di enfasi sui dettagli, come in quei talkshow in cui tutti parlano e nessuno capisce. Il lavoro sui pazienti e la conoscenza derivata dalla ricerca sono il patrimonio più prezioso e l’investimento più grande per il futuro della medicina. Cerchiamo di usarlo al meglio e di descriverlo con le parole giuste”.

A seguire, “Lettera ai soci e amici di PROMETEO”, del Presidente dell’Associazione, Giuse Dellavesa. “Il mio desiderio più grande è che chi ci incontra ci ricordi con un sorriso e voglia sostenerci con lo stesso atteggiamento disinteressato con cui è stato sostenuto. Credo che insieme, con questi sentimenti positivi e con il desiderio di costruire potremo fare ancora tanta strada, rilanciando l’Associazione e mettendola in linea con le numerose richieste che sono necessarie a lavorare nel contesto della modernità. Io ci conto e conto su tutti voi per riuscire in questa impresa!”

Questo numero vede come sempre il contribuito di numerose persone, medici, volontari e amici dell’AssociazioneI primi contenuti riguardano alcune delle nostre preziose Volontarie. Ognuna di loro ci racconta la propria personale esperienza e come si è avvicinata alla realtà di Onlus PROMETEO. Le più giovani come Elena Brizzola e Carla Piras vedono in quest’attività una vera e propria esperienza di vita e tanta positività. La nostra Volontaria storica, Francesca Bonvissuto si racconta e sottolinea l’importanza della figura del Volontario in reparto, regalandoci un augurio: “Auguro a PROMETEO di crescere e di essere di supporto ancora a tante persone. Mi auguro che si riesca a creare un punto di ascolto per i pazienti e i loro familiari. E auguro ai volontari di continuare a lavorare in armonia con i medici e gli infermieri e tra di loro credendo nell’importanza del gruppo. È quello il segreto”.

Si prosegue con la rubrica Storie di CasaPROMETEO. L’articolo “Dal Kazakistan a Milano per lottare contro il tumore” espone l’esperienza di Gulbadan e Yestorè, madre e figlio, due ospiti di CasaPROMETEO arrivati da molto lontano, che hanno potuto grazie a questa organizzazione affrontare più serenamente le difficoltà di trovarsi in un paese straniero per esigenze di salute. 

Un articolo di Antinea Pasta ci racconta la giornata dell’8 maggio, in cui, in memoria di Irene Pamiro, è stata affissa una targa all’ingresso della biblioteca scientifica Umberto Veronesi dell’Istituto Tumori di Milano. La targa sarà in ricordo di Irene ma anche a testimonianza del prezioso contributo offerto da tutti i suoi cari. Infatti i fondi raccolti hanno permesso alla nostra Associazione di collaborare con l’Istituto Tumori per la ristrutturazione della biblioteca scientifica: un luogo importante che è stato reso più funzionale ed accogliente.

Per la rubrica Cultura e innovazione troviamo poi alcuni articoli sul progetto “Lievi e precisi come determinati voli. Sguardi altri sulla ricerca e la cura dei tumori”. Questo è il nome del progetto nato un anno fa da un accordo stipulato tra l’Istituto dei Tumori e l’Accademia delle Belle Arti di Brera e di cui Onlus PROMETEO è stato promotore. Il progetto ha permesso un’innovativa e affascinante dialettica tra due mondi apparentemente distanti: da una parte la creatività del mondo degli artisti, dall’altra parte il metodo e il rigore dei medici. E da questa dialettica emerge un fatto: arte e scienza hanno più punti in comune di quel che si possa pensare e la loro interazione ha dato il via ad un’esperienza profonda e positiva. Tra gli articoli:

  • l’intervista al Prof. Stefano Pizzi è il Titolare di Cattedra di Pittura e Responsabile Artistico del progetto nato dall’accordo tra l’Istituto Nazionale dei Tumori e l’Accademia delle Belle Arti di Brera
  • il racconto dell’esperienza del professor Cosmo Laera, docente di fotografia presso l’Accademia di Belle Arti Brera
  • le testimonianze dei giovani artisti che hanno partecipato al progetto: Alessandra Bucci, Antonio Miucci, Giacomo Infantino, Francesca Santoro, Silvia Capuzzello, Chiara Cordeschi, Emanuela Dimino, Francesca Ferigato

A seguire la rubrica Conoscenza vede un articolo sulle Borse di Studio 2018. Uno degli obiettivi primari di PROMETEO sin dalle sue origini è quello di sostenere la ricerca scientifica, per questo finanzia ogni anno borse di studio ai giovani medici che dimostrano un particolare interesse per l’attività clinica e scientifica sulle patologie oncologiche del fegato, del pancreas e delle vie biliari.
Quest’anno abbiamo avuto il piacere di finanziare il progetto di ricerca del Dott. Matteo Virdis grazie alla generosa donazione di un’amica e sostenitrice di PROMETEO. Il Dott. Virdis spiega ai lettori di PROMETEOInforma in cosa consiste il suo studio sul “Trattamento del moncone pancreatico dopo interventi per neoplasia del pancreas e della via biliare”.

“Una risposta normale al cancro: l’ansia” è l’articolo della nostra socia e amica Federica Del Giudice, che dopo una breve pausa torna a raccontarci la sua esperienza regalandoci la sua preziosa testimonianza su come gestire a livello psicologico le paure e le ansie legate alla malattia. “Cari lettori, in questa pagina non voglio solo raccontarvi la mia esperienza, ma anche darvi un importante consiglio: esprimete, comunicate quello che vivete nella vostra testa, non spaventatevi se un giorno sarete toccati dall’ansia e soprattutto non vergognatevi di chiedere aiuto: il sostegno psico-sociale è fondamentale per migliorare la gestione delle proprie emozioni e questo avrà effetti benefici su tutto il percorso di malattia. Ricordatevi sempre che siamo semplici esseri umani e che i supereroi esistono solo nei cartoni animati!”

L’articolo “Sopravvivere al cancro: l’importanza della riabilitazione psicologica” è scritto da Saveria Misita, giovane laureata in psicologia clinica che collabora con il reparto di oncologia medica del policlinico P. Giaccone. Saveria ci spiega perché è importante che venga riconosciuto un supporto psicologico per i malati oncologici anche nel percorso riabilitativo successivo alla malattia. “Vincere il cancro, infatti, non significa sradicarlo esclusivamente dal corpo ma è di uguale importanza sradicarlo dalla mente perché, come affermava il Professore Umberto Veronesi nel 2014, è lì che la patologia risiede e rischia di sopravvivere anche dopo la guarigione di cellule, tessuti e organi”. 

Con questo numero di PROMETEOInforma inizia la collaborazione con noi Antonella Marchi, un’amica di lunga data dell’associazione, appassionata lettrice e da sempre coinvolta con i giovani, non solo per essere una docente di materie letterarie, ma per averli sempre sostenuti promuovendo a loro favore iniziative culturali nella comune vicino a Novara dove vive. Antonella è allineata alla sensibilità dell’Associazione nei confronti dei giovani, che hanno bisogno di un supporto concreto per percorrere la strada che desiderano intraprendere, siano essi medici o scrittori.

A conclusione della pubblicazione troviamo infatti la rubrica Letto per Voi con le sue indicazioni su libri che vale la pena leggere, abbinati alle sue recensioni. Benvenuta Antonella, e grazie per avere accettato di lavorare al nostro fianco!

Buona lettura!

Ecco il sommario:

  • L’editoriale. “Le parole giuste”di Vincenzo Mazzaferro – pag. 3
  • Lettera ai soci e amici di PROMETEOdi Giuse Dellavesa – pag. 5
  • Hanno collaborato a questo numero – pag. 6
  • Diventare Volontari – pag. 7
  • Crescere con PROMETEO: le giovani volontarie si raccontano  – pag. 8
  • Volontari: la testimonianza di una volontaria “storica” – di Antinea Pasta – pag. 9
  • CasaPROMETEO – pag. 10

giorno per giorno

  • Le storie di CasaPROMETEO: Dal Kazakistan a Milano per lottare contro il tumore – pag. 11
  • In memoria di Irene Pamiro, che amava leggere, che amava viaggiare, che amava vivere – pag. 14

cultura e innovazione

  • Quando l’arte e la scienza si incontrano: il progetto – pag. 14
  • Quando l’arte e la scienza si incontrano – i protagonisti: il professor Stefano Pizzi – pag. 15
  • Quando l’arte e la scienza si incontrano – i protagonisti: il professor Cosmo Laera – pag. 16
  • Quando l’arte e la scienza si incontrano – i giovani artisti – pag. 17

conoscenza

  • Borse di studio 2018 – di Matteo Virdis – pag. 20
  • Una risposta normale al cancro: l’ansia – di Federica Del Giudice – pag. 22
  • Sopravvivere al cancro: l’importanza della riabilitazione psicologica – di Saveria Misita – pag. 23

curiosando

  • Letto per voi di Antonella Marchi pag. 24
  • Come sostenerci – pag. 26
  • Grazie di cuore – pag. 27
Condividi questo articolo sui social
  • 17
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    17
    Shares