lettera sulla sanità eccellente all'Istituto dei TumoriGiusto riconoscere i meriti, esiste anche una buona sanità

La lettera a Isabella Bossi Fedrigotti

Gentile Bossi Fedrigotti,
sta per compiersi un anno da quando, grazie a un trapianto, ho avuto la grande fortuna di ricevere un fegato nuovo e riacquistare una buona salute dopo anni di cure pesanti e sofferenze. Ho sentito subito il dovere di scrivere alla famiglia del donatore, a me tuttora sconosciuta, per comunicarle la mia gioia immensa. Ma ora, a dodici mesi di distanza, dopo aver letto tante notizie sulla “malasanità” e sentito preoccupate dichiarazioni sulla tenuta del Servizio sanitario, mi preme far sapere che una sanità pubblica di grande umanità e di eccelente professionalità esiste: l’ho trovata all’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano… [clicca qui per leggere tutta la lettera]

Condividi questo articolo sui social
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •